I 5 consigli per la vetrina perfetta

Retail Clothing Store

In attesa del nuovo corso in visual merchandising di Confcommercio Verona,  ecco i consigli per vetrine davvero eccezionali che sappiano valorizzare il vostro negozio ed attrarre nuovi clienti!

1- Il nostro primo consiglio per una vetrina efficace è di esporre i prodotti per linee verticali. L’esposizione verticale induce il cliente ad interrompere il cammino ed a sostare davanti alla vetrina per esplorare con lo sguardo tutti i livelli dell’esposizione. I prodotti esposti godranno quindi di maggior attenzione, e le vostre vendite ne beneficeranno.

2- E’ importante che, anche in una vetrina particolarmente ricca di prodotti, lo spazio resti ordinato. Perché sia così, ti consigliamo di individuare con precisione i gruppi di prodotti ed il loro peso nell’equilibrio visivo della vetrina. Bisogna, insomma, evitare, che la merce esposta vada a costituire un unico amalgama senza punti di rilievo. Potreste, ad esempio, raggruppare la merce a gruppi di 3 creando una ripetizione che accompagni lo sguardo lungo tutta la larghezza della vetrina, facilitando l’intuizione visiva del vostro cliente. Oppure potreste utilizzare una disposizione piramidale, che collochi prodotti e supporti a partire da una base ampia che vada, sviluppandosi verticalmente, a stringersi.

ruota-coloreB3- La scelta dei colori è di grande importanza, e non solo nel caso in cui dobbiate esporre abbigliamento. Per gli abbinamenti di colore puoi scegliere tra vetrine monocromatiche (stesso colore ma diverse tinte e sfumature), vetrine di colori analoghi (collocati nello stesso terzo della ruota cromatica), o complementari (cioè simmetrici nella ruota cromatica).

4- Fornisci ai tuoi clienti, già con la vetrina, idee su come i prodotti che mostrate possono essere utilizzati. Ad esempio, per l’abbigliamento proponete gli abbinamenti ideali, per gli alimentari esponeteli con accompagnamenti gustosi che li valorizzino, per l’utensileria con vere e proprie pose d’opera.

5- Cambia spesso il tema della tua vetrina. Una buona idea, ad esempio, è seguire i fatti del mondo che ci circonda. Eventi di moda, manifestazioni nazionali, correnti di pensiero attuali, facendo in modo che la tua vetrina diventi un racconto sempre nuovo.

6- Ricordati di non esagerare! Non è necessario che la tua vetrina mostri tutti i prodotti che puoi o
ffrire nel tuo negozio: cioè creerebbe confusione e il potenziale cliente sarebbe scoraggiato. E’ molto più importante che faccia percepire chiaramente le caratteristiche principali della tua offerta ed i suoi punti di forza.

 

Iscriviti al nuovo corso in visual merchandising di Confcommercio Verona,  imparerai a realizzare vetrine efficaci per il tuo negozio o per avvicinarti alla professione di visual merchandiser!.

[Voti: 3    Media Voto: 5/5]
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi unirti alla discussione?
Sentiti libero di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *