Area Riservata

FONDO FOR.TE.: FORMAZIONE 4.0 PER FAR CRESCERE LE AZIENDE

Si è svolta il 28 novembre a Venezia la tappa veneta del roadshow For.Te., iniziativa dedicata a tutte le imprese italiane che desiderano confrontarsi sul tema della crescita aziendale organizzata da uno dei più importanti fondi interprofessionali delle aziende del settore terziario, leader in Italia nella formazione continua di Pmi e grandi industrie.

 

L’evento, che mescola formazione e intrattenimento, aveva toccato in precedenza altre grandi città italiane come Milano e Bologna. A condurre gli incontri Anthony Smith, business coach e speaker motivazionale per aziende del panorama italiano e internazionale.

 

 

L’obiettivo è richiamare l’attenzione di piccole e grandi imprese sull’importanza della formazione continua nella realtà complessa e mutevole della quarta rivoluzione imprenditoriale e offrire strumenti adeguati per rispondere alle nuove sfide del settore. Secondo Fondo For.Te., infatti, il processo verso l’impresa 4.0 sarà governabile solo a partire dalla valorizzazione delle risorse umane delle aziende. In questo contesto, la digitalizzazione consentirà di aumentare la capacità produttiva dei lavoratori dotandoli di adeguate competenze professionali.

 

"Oggi, la competitività delle aziende si gioca sullo sviluppo del capitale umano - ha dichiarato il presidente di For.Te. Paolo Arena -. Abbiamo deciso di promuovere questo ciclo di incontri perché riteniamo indispensabile che i lavoratori e il tessuto imprenditoriale italiano si preparino ad affrontare i cambiamenti in atto. “Impresa 4.0” può rivelarsi una grande opportunità per i cittadini se le politiche rivolte agli investimenti innovativi si accompagneranno a politiche di formazione volte a fornire le nuove competenze richieste dal mondo del lavoro".

 

"Sono ancora pochi - prosegue Arena - gli imprenditori che conoscono i fondi interprofessionali. Da sempre versiamo lo 0.30% delle masse salariali all’Inps che viene retrocesso ai fondi da cui le aziende possono attingere per formare i lavoratori. Non tutti ne usufruiscono".

 

 

Al fine di qualificare l’offerta formativa finanziata, For.Te. ha reso ancora più efficiente il supporto fornito attraverso i finanziamenti, nella consapevolezza che per garantire un’adeguata crescita delle realtà produttive e dei profili professionali ci sia bisogno di una formazione meno tradizionale e sempre più tematizzata, legata a competenze certificabili e a processi di apprendimento nuovi e profondamente ancorati alla creazione di esperienze dirette. In questo senso l’attività svolta in aula, per esempio, è affiancata dalla formazione in laboratorio e da metodologie finalizzate a stimolare l’interattività. Sempre di più, inoltre, le aziende scelgono la formazione individuale, attraverso modalità formative quali training on the job, coaching, autoapprendimento assistito e formazione a distanza.

 

I numeri. Fondo For.Te. conta oltre 124mila aziende aderenti per un milione e 300mila lavoratori e ha erogato finanziamenti per più di 500 milioni di euro, ai quali hanno corrisposto, in termini di co-finanziamento da parte delle imprese beneficiarie, oltre 400 milioni di euro.

 

 

 

Attraverso i finanziamenti concessi nei soli avvisi pubblici emanati da For.Te., sono stati formati quasi due mila lavoratori di oltre 60mila aziende, erogate più di 3,5 milioni di ore di didattica, per un totale di 24 milioni di ore per allievo. For.Te., ha messo annualmente a disposizione delle imprese aderenti una percentuale di risorse oscillanti tra il 92,65% ed il 94,66% sul totale dei bilanci d’esercizio. Lombardia, Veneto, Emilia-Romagna e Piemonte le Regioni più ricettive e attive.




Condividi!

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Confcommercio Verona utilizza i cookies per migliorare l'usabilità del sito. Potete disabilitare i cookie, modificando le impostazioni del vostro browser.